Che cos’è?

L’integrazione scolastica garantisce agli alunni con disabilità, anche grave, il diritto a frequentare le classi comuni di ogni ordine e grado (scuola materna, elementare e media). L’integrazione scolastica è garantita anche per asilo nido e università. L’assistenza scolastica degli alunni disabili viene gestita dalla Cooperativa Sociale C.OSER in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile, le Scuole e il personale didattico di sostegno.

Chi può accedere?

Possono richiedere l’integrazione scolastica i soggetti genitori di figli in età scolare che presentino una disabilità fisica e/o psichica, anche grave, che necessitino di assistenza fisica o di un accompagnamento nelle attività didattiche e della formazione.

Cosa bisogna fare?

Per accedere al beneficio, prima di effettuare l’iscrizione presso l’istituto scolastico prescelto, i genitori devono chiedere alla ASL3 l’attestazione del documento “Alunno in situazione di handicap”, redatto da uno specialista unitamente al documento di diagnosi funzionale che pone in evidenza le potenzialità residue dell’alunno.