Articolo di S.B. pubblicato su superando.it – 02/12/2019

Fa particolarmente piacere poter segnalare proprio oggi, alla vigilia della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità di domani, 3 Dicembre, un’importante vittoria in campo sportivo ottenuta da atleti con disabilità. Sono Emanuele Venuti, Andrea Rebichini e Alessandro Greco (Anthropos Civitanova Marche), Antonello Spiga e Davide Paulis (Atletico AIPD Oristano) e Alessandro Ciceri (Briantea84 Cantù), aggiudicatisi in Portogallo, insieme al tecnico Mauro Dessì (Atletico AIPD Oristano), il Campionato del Mondo di Basket praticato da cestisti con sindrome di Down

Italia campione del mondo del basket sindrome di Down 2019
Gli Azzurri aggiudicatisi in Portogallo il secondo titolo mondiale consecutivo di basket praticato da persone con sindrome di Down

Fa particolarmente piacere poter segnalare proprio oggi, alla vigilia della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità di domani, 3 Dicembre, un’importante vittoria in campo sportivo ottenuta da atleti con disabilità, tutti degni di essere menzionati.

Si tratta di Emanuele VenutiAndrea Rebichini e Alessandro Greco (Anthropos Civitanova Marche), Antonello Spiga e Davide Paulis (Atletico AIPD Oristano) e Alessandro Ciceri (Briantea84 Cantù), aggiudicatisi in Portogallo il Campionato del Mondo di Basket praticato da cestisti con sindrome di Down (tecnicamente il Campionato C21 di Basket), imponendosi in finale proprio contro la squadra lusitana dei padroni di casa per 36-22.
E non è nemmeno una “prima”, dal momento che questo è il secondo titolo mondiale consecutivo conquistato dagli Azzurri.

A segnalarlo al nostro giornale è stata l’AIPD Nazionale (Associazione Italiana Persone Down), legittimamente orgogliosa che due propri componenti – Spiga e Paulis dell’Atletico AIPD di Oristano – facciano parte della compagine vittoriosa, insieme a Mauro Dessì, tecnico della stessa società sarda.
Complimenti vivissimi a tutti! (S.B.)

Fonte: http://www.superando.it/2019/12/02/hanno-vinto-il-campionato-del-mondo-dei-cestisti-con-la-sindrome-di-down/