Articolo di Simona Lancioni pubblicato su superando.it – 07/11/2019 Il concetto di consenso è un elemento centrale per distinguere ciò che è violenza da ciò che non lo è in àmbito sessuale. Ma cosa cambia sul fronte del consenso nei casi in cui una o entrambe le persone coinvolte nell’atto sessuale abbiano una disabilità? Oltre ad essere un invito a non ragionare per stereotipi e luoghi comuni, questo nostro approfondimento vuole mettere in rilievo che per affrontare efficacemente il fenomeno della violenza sulle donne con disabilità è necessario un dialogo – ad oggi solo vagamente accennato – tra chi si occupa di violenza sulle donneContinua…

Articolo di Gianni Minasso pubblicato su superando.it – 30/10/2019 Alcuni classici del mondo haiku – gli antichi componimenti poetici giapponesi composti generalmente da tre versi – riscritti “in versione disabile”: è questa la nuova “scorribanda” di Gianni Minasso nella nostra rubrica “A 32 denti (Sorridere è lecito, approvare è cortesia)”, all’insegna, come sempre, dell’ironia, del grottesco e talora della comicità più o meno involontaria che, come ogni altra faccenda umana, può riguardare anche il mondo della disabilità In primo luogo desidero scusarmi per le offese che arrecherò alla secolare tradizione poetica orientale degli haiku, riscrivendone alcuni capolavori “in versione disabile”.Poi, un paio di spiegazioni per i profani.Continua…

Articolo di S.B. pubblicato su superando.it – 30/10/2019 «Considerare le persone con disabilità anche come possibile “soggetto di informazione” e non solo come “oggetto di comunicazione”»: era una delle dieci regole fissate dal compianto direttore responsabile del nostro giornale Franco Bomprezzi, nel suo “Decalogo della buona informazione sulla disabilità”, elaborato ormai più di vent’anni fa, ma tuttora valido e attuale anche oggi, in un momento in cui si susseguono gli incontri sul tema “Disabilità, informare con le parole giuste”, come quello in programma per il 6 novembre all’Università La Sapienza di Roma «Continuerò a portare avanti la battaglia per il giusto linguaggio sulla disabilità», avevaContinua…

Articolo di Stefano Pierpaoli pubblicato su superando.it – 30/10/2019 Il “Manifesto per l’accessibilità e la fruizione in autonomia del patrimonio culturale cinematografico”, presentato nei giorni scorsi da +Cultura Accessibile-Cinemanchìo, «è soprattutto finalizzato – come scrive Stefano Pierpaoli – a risolvere le criticità emerse anche dopo l’inserimento nella Legge sul Cinema dell’obbligatorietà della resa accessibile per i film italiani. Nonostante quella norma, infatti, per molti cittadini con disabilità andare al cinema continua ancora a restare un miraggio» Nei giorni scorsi la nostra Associazione [+Cultura Accessibile-Cinemanchìo, N.d.R.] ha diffuso Il Manifesto per l’accessibilità e la fruizione in autonomia del patrimonio culturale cinematografico, importante documento che dovrà costituire il punto diContinua…

Articolo di S.B. pubblicato su superando.it – 29/10/2019 Ci sono anche noti portieri di calcio, direttori d’orchestra e celebri chef a sostenere la nuova edizione della campagna “Una storia di mani”, lanciata dalla Lega del Filo d’Oro, con l’obiettivo di realizzare nuovi ambienti dedicati specificamente alle attività fisioterapiche e idroterapiche svolte da bambini e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali. Anche per loro, infatti, le mani sono uno strumento prezioso, che diventa a dir poco fondamentale per le persone sordocieche, consentendo di conoscere il mondo che le circonda e di comunicare con esso Le persone con disabilità multiple vivono una condizione caratterizzata da limitate possibilità di movimento eContinua…

Articolo di S.B. pubblicato su superando.it – 29/10/2019 «L’urgenza di combattere le disuguaglianze in Sanità è ormai al centro del dibattito pubblico. Occorre dunque fare fronte urgentemente alle disparità nell’esigibilità dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) con cui i cittadini devono fare i conti»: lo si è sottolineato da parte di Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato, presentando nei giorni scorsi il “VII Osservatorio Civico sul Federalismo in Sanità” Liste d’attesa male comune su tutto il territorio nazionale, il Sud che arranca in particolare sugli screening oncologici e sul consumo di farmaci equivalenti, mentre sono ancora quattro le Regioni (Basilicata, Campania, Sicilia e Sardegna) cheContinua…

Articolo pubblicato su quotidianosanita.it – 29/10/2019 L’Istituto europeo di statistica rileva come nel 2018, circa il 28,7% della popolazione dell’UE con disabilità (di età pari o superiore a 16 anni) era a rischio di povertà o esclusione sociale, rispetto al 19,2% di quelli senza limitazioni. Italia poco sopra la media con il 30% dei disabili a rischio povertà. Nel 2018, circa il 28,7% della popolazione dell’UE con disabilità (di età pari o superiore a 16 anni) era a rischio di povertà o esclusione sociale, rispetto al 19,2% di quelli senza limitazioni. Risultati simili sono stati ottenuti per il tasso di rischio di povertà (20,9% vs. 15,0%), il tassoContinua…

Articolo di Simona Lancioni pubblicato su informareunh.it – 28/10/2019 Da più parti – famiglie, docenti e anche dirigenti scolastici – viene sollevata una domanda: sono immediatamente applicabili le nuove norme sull’inclusione scolastica introdotte dai Decreti Legislativi 66/2017 e 96/2019? C’è stato infatti un grande dibattito sui contenuti innovativi del primo Decreto, ulteriormente accresciuto, con rischio di confusione, in relazione alle modifiche introdotte allo stesso dal secondo Decreto. Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza, individuando ciò che è già applicabile e ciò che invece ancora non lo è, mancando i necessari atti amministrativi. Da più parti – famiglie, docenti e anche dirigenti scolastici – viene sollevata sempre piùContinua…

Articolo pubblicato su superabile.it – 26/10/2019 “La straniera” è il romanzo autobiografico di Claudia Durastanti, nata negli Stati uniti da due genitori italiani entrambi sordi. Non conosce e non comprende la lingua dei segni, così come la ignorano i suoi genitori, che la considerano teatrale e colpevole di renderti subito disabile ROMA – Non somiglia alla classica autobiografia di una figlia di genitori sordi l’ultima fatica letteraria di Claudia Durastanti, nata negli Stati Uniti da madre e padre italiani, oggi al suo quarto romanzo. E a pensarci bene non è neppure un memoir in piena regola: “La straniera” (ed. La nave di Teseo, 2019), recensitaContinua…

Articolo di S.B. pubblicato su superando.it – 17/10/2019 Durante la presentazione in programma per domani, 19 ottobre, all’interno della Festa del Cinema di Roma, verranno proposte anche varie novità, da parte di “Uno sguardo raro”, il primo e unico Festival Cinematografico a livello europeo sul tema delle Malattie Rare, che ormai da alcuni anni raccoglie e promuove le migliori opere video su tale argomento e in generale sull’inclusione sociale. Attualmente ne è in corso la quinta edizione, aperta alle sei categorie in concorso fino al 30 novembre Un concorso per sceneggiatori, due borse di studio destinate a pazienti rari in recitazione e sceneggiatura, lungometraggi edContinua…